La rete partner per il fotovoltaico

Dal quotidiano Il Sole 24 Ore del 29/10/2018

“ECO-PV. Con Pv Cycle Italia Service nasce il primo operatore globale della filiera fotovoltaica, Eco-PV e PV Cycle

La rete partner per il fotovoltaico in grado di fornire tutti i servizi connessi alla gestione del fine vita degli impianti

OTTOBRE 2018

«Quando viene installato un impianto fotovoltaico – dice Attilio De Simone, general manager del consorzio Eco-Pv – le problematiche di gestione del fine vita dello stesso, e in particolar modo dei moduli FV, non sono prese in considerazione o vengono sottostimate. 

I produttori e i distributori grossisti, secondo direttive europee, sono tenuti a aderire a dei consorzi di smaltimento dei pannelli che, a fine vita, si occupano di ritiro, smaltimento, eventuale recupero delle materie prime seconde e della gestione burocratica». I soggetti che prendono in carico il ritiro e smaltimento dei moduli fotovoltaici sono dei consorzi, alcuni dei quali di caratura europea. «I consorzi devono avere le adeguate certificazioni – sottolinea De Simone -. Sono stati infatti creati per provvedere alla gestione dei Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) e hanno il compito di gestire il trasporto, il trattamento e il recupero dei rifiuti elettronici sull’intero territorio nazionale». 

Eco-Pv e Pv Cycle Italia Service hanno recentemente siglato un accordo di rete che porta alla nascita del primo operatore globale della filiera fotovoltaica: ECO-PV e PV CYCLE.
«La nuova rete intende valorizzare le competenze e le peculiarità specifiche dei due gruppi, che in questo modo diventano di fatto la figura di riferimento per il settore – dichiara Attilio De Simone -. Da tempo operiamo presso i maggiori operatori del settore nell’ambito della gestione del fine vita dei moduli fotovoltaici e della manutenzione straordinaria degli impianti tramite servizio droni per analisi d’impianto, georeferenziazione, raccolta numeri di serie
e analisi termografica dei moduli fotovoltaici». 

Pv Cycle Italia Service è la società di servizi del gruppo PV Cycle in Italia, nata per offrire servizi integrati di gestione rifiuti con un focus sul Raee fotovoltaico ai produttori di Aee, pile e accumulatori membri di Pv Cycle Italia Consorzio e ai detentori di rifiuti industriali in tutto il territorio nazionale. 

La rete ECO-PV e PC CYCLE soddisfa le esigenze di tutti gli operatori del parco fotovoltaico nazionale, che trovano così un unico interlocutore al quale affidarsi per servizi di conformità normativa, consulenza tecnico-legale, supporto presso le istituzioni, attività di manutenzione straordinaria e gestione del fine-vita dei moduli fotovoltaici. «La rete si prepara a dare il proprio contributo agli obiettivi di sviluppo internazionale dell’energia rinnovabile, nel quale il fotovoltaico avrà un ruolo centrale – afferma Bruno Rebolini, country manager di Pv Cycle Italia Service -. Le nuove sfide dell’economia circolare richiedono infatti competenze e conoscenze sempre più ampie e integrate». 

Eco-Pv e Pv Cycle intendono raccogliere questa sfida per trasformare la filiera fotovoltaica da lineare (produzione installazione-dismissione) a circolare (produzione, installazione, dismissione, recupero delle materie prime seconde, eco-design). 

«Eco-Pv in concerto con Enea sta lavorando allo sviluppo di una tecnologia innovativa – spiega De Simone – che ci consentirà di realizzare il primo vero impianto di trattamento in grado di recuperare, con un altissimo grado di purezza, oltre il 95% delle materie prime seconde di un modulo Fv». La Strategia energetica nazionale prevede un notevole contributo dell’energia fotovoltaica per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla Comunità Europea nell’ambito delle energie rinnovabili. «L’obiettivo della rete è presentarsi ai proprietari dei grandi impianti fotovoltaici utility-scale come partner di fiducia per la gestione del parco fotovoltaico esistente e supportarli nello sviluppo dei progetti futuri, perseguendo gli obiettivi della Strategia energetica nazionale – dice De Simone -. Il complesso ambito normativo, che caratterizza il fotovoltaico, può infatti generare confusione e mettere in seria difficoltà gli operatori del settore. È allora importante poter contare su un partner in grado di garantire conoscenza, competenza, trasparenza e qualità professionale in tutti gli aspetti della vita dell’impianto».”